Algarotti, Francesco  ; Algarotti, Francesco   [Hrsg.]
Opere Del Conte Algarotti (Band 10) — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-10]

Seite: 292
DOI Seite: 10.11588/diglit.28030#0300
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd10/0300
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
L E T T E R É

buon ZIo sta bene, e vi saluta. lo sono
tutto vostro.

•* O ★ O * O * O * O *0*0* O *0*0*0* o *

A L MEDESIMO

A CASTIGIIOME.

Bologna zi. agosto iy3i.

N o N occorre per niun conto che io vi
dica, cha io abbia avuta cara la vostra let-
tera . Ella mi è piaciuta tanto , che vor-
rei potere aver ogni di un si fatto, e sl
caro dono. II perchè io ve ne sento obbli-
go inhnito . Sominamente mi piace, che io
viva nella memoria di voi , il quale da
cose diffìcili e grandi e svariate sete sem-
pre mai circondato. Piacemi altresi che co-
testo cardinale Lambertini v’ abbia fatto pro-
vare un servigio dolce e piacevole, e tan-
to più piacemi, quanto più egli di sua na-
tura suol esser duro e malagevole. Io mi
credo che voi ora sarete ritornato all’ alge-
bra, et alle scienze più austere e più ta«>.

ci-
loading ...