Algarotti, Francesco  ; Algarotti, Francesco   [Hrsg.]
Opere Del Conte Algarotti (Band 10) — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-10]

Seite: 301
DOI Seite: 10.11588/diglit.28030#0309
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd10/0309
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
V A R I E . OOt

ôsservazion-e su l’eclissi: l’ho trasmessa a
Parigi al sig. marchese di Liancourt, per-
chè la confronti con quella del signor Ma-
raldi, col quale certamente avrà fatta l’os-
servazione .

II sig. marchese Poleni mi mandò pure
la sua, che fece imprimer due volte . La
seconda è un poco disferente dalla prima.

M’arriva da Parigi una gran lettera del
sig. Gozè sopra i colori, e nella mia un’al-
tra ve n’è inclusa al sig. Rizzetti, in cui
gli protesta, che tutto ciò che ha letto nel
libro di lui, non gli ha dato Iuogo di cre-
dere, che egli avesse clistrutta la difseren-
te refrangibilità de’raggi. Aggiunge d’aver
letta una lettera del signor Naudè su la
teoria de’colori, in cui gliparve, che que-

sto

tivatore e promotore dell’ italiana letteratura il
co: Giulio Bernardino Tomitano di Oderzo ; ca-
valiere in cui i pregi dello spirito vanno del
pari con quelli del cuore , ed al quale in par-
ticolar modo ci protestiamo obbligati per la ge-
nerosa assistenza onde volle esserci cortese per
ripescare qua e là e trar dels obblio parecchie
delle lettere inedite del nostro autore .
loading ...