Algarotti, Francesco  ; Algarotti, Francesco   [Hrsg.]
Opere Del Conte Algarotti (Band 10) — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-10]

Seite: 302
DOI Seite: 10.11588/diglit.28030#0310
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd10/0310
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
So2 L e t t e r e

sto letterato possedesse cosi perfettamente
£ sentimenti del signor Rizzetti, che senza
£l nome del sig. Naudè si crederebbe la
lettera del signor Rizzetti medesimo . Sog~
giunge il Gozè al Puzzetti, no/i so se il Nau-
de intenda cosi bene i sentimenti del Neu-
tono co/ne i vostri ; ma zni pare che gliene
attribuisca di quelli, che non ho veduto in
alcuna parte del suo libro. Kgli si crea spes-
so de mostri per coznbatterli , e dà motivo
di fargli alcuni de' rimproveri, ch' egli fa a
coloro ch’ egli chiama Neutonisti. Sin qui
la lettera del Gozè al Rizzetti. Io credo ben
fatto di mandare a V. S. Illustrissima queP
la che mi scrive, afsine cne possa esami-
nare ciò, cbe egli propone . Mi rimande-
rà la lettera o la conserverà, perchè non
si sinarrisca . Ho dato al Piizzetti la lette~
ra impressa, e procurerò di riaverla e spe-
dirgliela , se pure non sia sin’ora arrivata
al signor Eustacbio da Parigi. Io desidere-
rei, che rifac-esse i’esperienze dell’annotra-
scorso e le stampasse, ciò che farebbe mol-
to onore alei, e all’accademia diBologna;
poichè non occorre sperare , che il Gozè
stainpi cosi presto il suo libro, essendo egli

uno
loading ...