Algarotti, Francesco  ; Algarotti, Francesco   [Hrsg.]
Opere Del Conte Algarotti (Band 10) — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-10]

Seite: 330
DOI Seite: 10.11588/diglit.28030#0338
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd10/0338
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
33o

L E T T E R E

A L S I G N O R

JNT. N.

Intorno al medesimo argomento .

PiACEMi senza fine, cfie voi approviat®
il pensiero di aver reso il mio Neutonianis-
mo più breve ch’ egli non era, che ben pa-
re essere imo degl’importanti uffizj dello
scrittore, di rendere suoi dettati più brevi
che sia possibile, ove il tempo gliene con-
ceda agio di poterlo fare . A tal fine io ho
ommesso del tutto nel quarto dialogo quel
luogo, che si aspettava al nuovo sistema
d’ottica Rizzettiano . A tal fine dico io 1’ho
fatto ; non già che io sia stato mosso a far-
lo, come voi dite che poria forse peasare
alcuno, da quanto vien detto contro que!
medesimo luogo dal signor conte Giovanni
Rizzetti, nel suo Saggio dell'Antineutonia-
nismo (1). E come ciò non dovesse essere
per niun conto, udite se non yi è grave »

L’ob-

(1) Nell’appendice critica seconda.
loading ...