Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 11): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-11]

Seite: 16
DOI Seite: 10.11588/diglit.28089#0024
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd11/0024
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
i6 Lettehe

per prender le altezze del sole da regolar
Lorologio, uno o due vetri affumicati per
guardar il sole, e un'istruzione distintissi-
ma di quanto elia dovrà fare per far esat-
tamente i’ osservazione. Gaunocchiali non
posso mandargliene , ma ella ne troverà cer-
tamente costi da qu.J. he paite uno dai 5.
ai 6. o y. piedi, e tantobasta per questa sor-
te d’osservazioni ; psrchè i più ìunghi non
fanno veder nieute di più distinto, anzi
confondono viepiu , coil’ingrandiiìa , l’om-
bra delia terra, che già per sè stessa non
è che troppo mai terminata e sfumata. Mi
dica dunque se eiia vuoie che le mandi
questi arnesi, in ca.so però che non voles-
se piuttosto venir qua ad osservarla j il che
quasi tutti gil amici negano esser possibi-
le , trovandosene per fìno di queili, che pre-
tendono ch’ eila non ci torm mai più ( guar-
di che opinioni stravoite sono quelle degli
uomini ! ) non che vcairci a quaresima . Ma
sopra tutto non accetti questa osserta, che
le fìaccio per compiaoenza, e per non mo-
strare di non gradiria . Se ella è veramente
disoccupata, se ha gusto di fìar ì’osserva-
zioue , se ha tanta iihertà di attendere a

fìar-
loading ...