Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 11): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-11]

Seite: 18
DOI Seite: 10.11588/diglit.28089#0026
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd11/0026
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
i8 Lettere

quo da non potervi drizzare un tubo di 5.
in 6. o 7. piedi. Se non potesse vedere il
principio e il fine dell’ecclissi da una stes-
sa finestra, potrebbe servirsi didue, l’una
volta verso oriente, l’altra verso mezzo gior-
no. Egli è ancora necessario per regolar
l’orologio che vegga se ha luogo per osser-
vare ii sole la mattina tre ore incirca avan-
ti mezzo giorno, e poi altro luogo nel me-
desimo piano per osservarlo tre ore dopo
mezzo giorno, cioè la mattina fra le i5.
e le 16., e la sera fra le 21, e le 22., e
se in queste ore potrà essere regolarmen-
te disoccupata per due o tre giorni avan-
ti, e per uno o due dopo l’ecclissi; e fi-
nalmente se nei luoghi o vicino a’iuoghi,
che destinerà per queste osservazioni, vì
sia comodo per riporyi Eorologio difeso dal
sole dall’aria aperta dai cani e dai curio-
si. Ella pensi a tutto, e se trova di poter
far pulito , me ne scriva a risposta, accioc-
chè io le mandi subito quanto ho detto.
Ma non pubblichi questa cosa se non cora
chi non è capace di disturbarla, altrimen-
te avrà un mondo di curiosi, che non 1©
lascieranno fare nulla di bene. Se l’osser-
loading ...