Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 11): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-11]

Seite: 62
DOI Seite: 10.11588/diglit.28089#0070
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd11/0070
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
62 L e t t é r £

eiuto d’esservi venuto troppo tardi. lo spes
ro di sentire priraa di giugno in Roma dal-
le lettere degli amici qualche novella del-
le nozze, e del vostro viaggio per la Fran-
cia. Non so se sarete ancora del pensiero
di cui eravate, d’intraprender questo viag-
gio coll’occasione del ritorno colà del sig.
cardinale di Polignac , il quale tra pochi
giorni vedrete in Venezia. Io ho parlato
più volte con S. E., che è verainente un
signore di dottrina e di bontà incompara-
bile. Non ho voluto norainargli la vostra
persona per non impegnarvi a cosa alcuna,
nell’incertezza in cui sono se veramente vo-
gliate e possiate preodere questa occasione
per viaggiare, non sapendo massiinamente
se le nozze della signora sorella vostra sie-
no per ultimarsi così presto. Wi vedrete
anco in Venezia il signor principe della
Torella, che ci viene alla festa della Sen-
sa, e che pare risoluto di stabilirsi in Bo-
logna, dove ha preso casa nel palazzo Pia-
tesi in faccia all’lstituto. A1 signor Eusta-
chio Zanotti comunicherò la vostra lettera .
Jeri si fece la funzione del dottorato del-
la signora Laura Bassi, la quale riuscx de™

co»
loading ...