Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 11): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-11]

Seite: 73
DOI Seite: 10.11588/diglit.28089#0081
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd11/0081
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
Inedite.

73

XVII.

Fioma 16. agosto 1 'j'òz.

Comincio il mio dispaccio d’oggi dal ri-
sponder all’umanissima e dolcissima vostra
de’3. corrente, acciocchè quando per le al-
tre lettere mi mancasse il tempo ( che mol-
to oggi debbo scrivere ) per questa almeno
non mi manchi ; e in primo luogo vi rin-
grazio quanto più so e posso della fatica
presavi di scrivermi così a lungo, conoscen-
do in ciò l’abbondanza deli’amor vostro e
la- cura, che vi prendete di saziare colla
vostra lettera quelia brama, che sapete aver
io ardentissima di vostre novelle ; nel che
tuttavia non dovete , mio caro sig. Chec-
co, guardar tanto al mio desiderio, che
perciò vi prendiate soverchio disagio ; pe-
rocchè quello è insaziabile ed infìnito, e
perciò indiscreto, nè mai si chiainerà con-
tento sebben mi scriveste un quinterno di
carta pienissimo ; ma un altro desiderio è
pur in me, che combatte con quello, ed

è di
loading ...