Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 11): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-11]

Seite: 87
DOI Seite: 10.11588/diglit.28089#0095
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd11/0095
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
XIX.

Roma 20. settembre 17Z2.

Comechè tutte le vostre passate lettere
avessero di che consolarmi nella mia lunga
lontananza da voi, per qualche lusinga che
rai davano di aver pur anco un giorno a
vedervi e ad abbracciarvi in Bologna , quel-
la che mi avete ultimamente scritta mi ha
sopra tutte rallegrato , avendomi cangiata la
speranza in sicurezza con una ferraa pro-
messa di ritornarvi, come prima io vi sia
ritornato ; di che non saprei dirvi quanto
io mi vi senta tenuto, nè quanto fra me
stesso ne goda e ne trionfi. Io porterò og-
gimai in pace lo star separato da voi alcu-
ni mesi; nè più di tristezza darammi que-
sta separazione di quello che mi abbiano
dati gli altri o miei o vostri viaggicha
per qualche tempo ne hanno divisi ; e poi-
chè dal mio tornare dovrà dipendere il ri-
vedervi, pot.ete ben credere che io a tut-
to potere afsretterò l’ora della mia maggior

F 4

con-
loading ...