Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 11): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-11]

Seite: 97
DOI Seite: 10.11588/diglit.28089#0105
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd11/0105
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
Inedite.

97

XXI.

Bologna 3. novembre iy33.

j~\, enditore della presente sarà il signor
abate Francesco Algarotti yeneto , che iix
corapagnia del sig. Eustachio Zanotti, ni-
pote del celebre signor dottore Francesco
Zanotti, a voi ben noto, se ne viene a
passare alcun mese in cotesta gran città,
e a godere il bel paese delia Toscana. Del
primo di questi due non occorre che io mi
asfatichi a dirvi molto ; perchè la sua in-
dole il suo garbo e le sue amabilissime ma-
niere, che a prima vista ravviserete , ab-
bastanza ve lo faranno conoscere ; e più an-
cora lo scorgerete dal trattare e conversa*’
re con esso. Quello che da voi stesso non
potreste ravvisare, e che debbo dirvi, si
è che questo giovine fìno dalla sua tenera
età fu da’suoi signori di casa, nelFinviar-
lo a studio a Bologna, a me indirizzato e
raccomandato, e che nello spazio di sei e
più anni ne’ quali yi si è trattenuto, rico-
To: XI» G

no-
loading ...