Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 11): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-11]

Seite: 98
DOI Seite: 10.11588/diglit.28089#0106
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd11/0106
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
$3 L E T T E R B

noscendo io in lui uno straordinario talen»
to congiunto ad una certa naturale elegan-
za di gusto in ogni maniera di buoni stu-
dj, ho conceputo verso lui tale affetto, cha
non ho amico al mondo che io ami con
maggior tenerezza . Dopo ciò stimo sover-
chio ii dirvi quanta cura io mi prenda del
suo onore e delie sue convenienze , e quan-
to caldamente a voi lo raccomandi. Egli
viene accompagnato da molte lettere, le
quali concorreranno col suo merito perso-
nale a fargli costx ogni introduzione ; ma
io nella persona vostra, che egli ben co-
nosce e che infinitamente stima, son cer-
to di procurargli un amico dotto onesto e
fedele, che varrà solo quanto tuttl gli al«
tri, che costì potrà acquistarsi. Egli è gio»
vine d’ un’ incredibile vivacità ; ma di fìnis-
simo accorgimento. La prima di queste qua-
lità lo mette in istato di ricever talvolta
qualche saggio consiglio j la seconda lo co»
stituisce in grado di saperne profìttare. Non
potrei avere ai mondo maggior piacere cho
nel sentire che es;li avesse incontrato costì

O

Famore e la stima medesima, che ha iu
Boìogna ed xn altre città, ove si è tratte-

nuto,
loading ...