Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 11): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-11]

Seite: 112
DOI Seite: 10.11588/diglit.28089#0120
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd11/0120
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
1 X 3

L E T T

E R É

XXVI.

Bologna 2.5. oitobre irj’ó^

Ì3oro una lunga aspettazione di vostre
novelle ho il contento di riceverne ad un
tempo stesso e dal signore Zanotti e da voi
medesimo, e con poco indugio atico dal no-
stro monsignor Leprotti, che al par di noi
ne stava con inquietudine. Siamo ora tut-
ti consolati di sentirvi in Parigi dopo un
felice viaggio , e colla buona compagnia del
signor Celsio e del sig. Maldercreutz. Yi
ringrazio per la mia parte di avermene in-
viato Tavviso , che è stato sommamente ca~
ro non solo a tutti di mia casa e agli ami-
ci della conversazione astronomica, ma a
tutti quelli che in questa città vi amano,
cioè a dire che vi conoscono. Non dubito
che quando vi troverete meno occupato di
quello che si soglia essere al primo arrivo
in una gran città, non siate per darmi nuo-
ve più precise del vostro stato , e soprattut-
to del yostro commercio con cotesti cele-

bri
loading ...