Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 11): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-11]

Seite: 128
DOI Seite: 10.11588/diglit.28089#0136
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd11/0136
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
12,8

L E T T E R E

XXX.

Bologna 8. gennajo 1708.

Sul fìne della settimana passata ricevei i
clue pieghi di libri da voi inviatimi, e per
le stesse mani la vostra lettera de'iS. de-
cembre, che ne aveva annessa un’altrapu-
re per me ed una per monsignor Leprot-
ti. Feci aver subito il suo esemplare al dot-
tore Fraocesco e il suo a Beccari , quello
dei rnarchese Guido, che è ora aVenezia^
lo diedi al signor Eustachio, che promise
d’avvisarnelo per lettera; ritenni per me
quello, che mi avete destinato, e non vo-
lendo esporre quello del dottor Crudeli a
qualche accidente nelle mani del Proccac-
cia , ne scriyerò sabbato al medesimo signor
Crudeli, che mi avvisi per cui mano deb-
ba mandargliela; poichè la solita licenza
d’estraerlo da Boloffna forse non si avreb-

O

be senza esibir il libro a chì dee segnarla,
è l’esibirlo sarebbe un azzardarlo . Questo

az-
loading ...