Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 11): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-11]

Seite: 129
DOI Seite: 10.11588/diglit.28089#0137
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd11/0137
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
Inedite» 129

aszardo non correrà l’altro piego diretto a
monsignor Leprotti, il quale ho consegna-
to al signor Antonio Zampieri, che ha da
spedirgli un altro involto di libri già da
qualche tempo, e per cui mezzo sempre
gli ha avuti sicuramente. Non mancai pe-
rò lo stesso giorno di sabbato di avvisare
monsignor Leprotti con mia lettera d’ave-
re per lui il detto piego, nè di mandargli
la lettera, che da voi mi era venuta per
esso . Feci anco sapere al dottore Zanotti
che se nell’aspettazione di altri esemplari,
i quali voi promettete mandare, yolesse ce-
dere il suo, si manderebbe al signor Vici-
jai di Modena, e lo manderò se cosi egli
si contenta . Dopo seguiti tutti questi reca-
piti ini è ginnta la terza vostra lettera , che
è del primo corrente nella quale ini av*
visate dell’errore accaduto alia pag. 282. ,
mettendo inilie seicento ottanta due in luo-
go di 1680., e l’ho corretto nel mio esem-
piare come in queilo del signor Grudeli,
che ancor tengo, ina la soliecitudine nell’
nbbidirvi dei recapito degl’altri mi togiie di
far ii inedesimo in essi, nè altro posso fa-
re che avvisare chi li riceverà che emen-
To: XI. I dino
loading ...