Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 11): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-11]

Seite: 135
DOI Seite: 10.11588/diglit.28089#0143
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd11/0143
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
Inedite. i35

mente scritto, che mi scordai di ciò che
cercava, e mi lasciai portar oltre dal pia-
cere della lettura senza badarvi più. Ma
con un poco di tempo voglio ad ogni pat-
to farvi la critica intorno a ciò ; giacchè
mi andate stuzzicando a farlo . Addio. Non
posso scrivere che stentatamente ; e il tem-
po mi manca . Addio .

O O ★ O * O ★ O * O * O * O ★ O ~k O ★ o ★ O ★

XXXII.

Bologna 11. agosto 1708.

jAllla vostra de’22. giugno scrittami da
Carcassona non ho voiuto dar risposta pri-
ma di potervi ragguagliare di aver fatta la
commissione datami in essa, di cercar l’ob-
biettivo desiderato da monsieur Guillemi-
net. Io scrivo a lui medesimo in questo
spaccio coirindirizzo da voi datomi de’si-
gnori Bouer e Delon di Genova, avvisan-
dolo essermi stato promesso da Roma di
mandarmi a prova un obbiettivo del Cam-

I 4 pani
loading ...