Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 11): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-11]

Seite: 137
DOI Seite: 10.11588/diglit.28089#0145
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd11/0145
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
Inedite. iZj

tera, in cui erano specifìcati i nomi di quel-
li, a'quali io destinava gli esernplari costà
inviati del detlolibro, ho rescritto ultima-
mente al signor Cassini come debba distri-
buirli, e suppongo cbe il signor Mauper-
tuis avrà ricevuto ilsuo, il quale, non più
cbe gli aìtri, bo mandato sciolto, per ri-
sparmiargli la spesa di farlo slegare e rile-
gare ; giacchè qui non era sperabile che fos-
sero legati passabilmente. Mi farete anco
grazia di dirgli che attendo con impazien-
za il dettaglio, che egli mi fece sperare del-
le sue osservazioni del Nort intorno alla fi-
gura della terra, essendo estremamente
curioso cli vedere il metodo da lui tenuto
e la deserizione degli strumenti, de’quali
si è servito , per meglio intender ciò che
ho veduto in istampa tanto del signor Cel-
sio, quanto del signor Cassini sopra l’istes-
so argomento. Se intorno a cotesta gran
disputa o intorno ad alcun’altra particola-
rità astronomica avrete di che ragguagliar-
mi, mi farete sommo piacere. Dell’Italia
non vi maravigliate se non vi do novelle
letterarie, ben sapendo rvoi quanto siano
scarse. Di Beccari di Fabbri e degli aitri vo-*

stri
loading ...