Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 11): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-11]

Seite: 212
DOI Seite: 10.11588/diglit.28089#0220
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd11/0220
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
2 Ì a L E T t £ It E

ed estiinazione, io vi do questo avviso, @
del ragionaraento avuto insieme vi ricor^
do . Ho veduto le riine di mio fratello , che
voi avete fatto iinpriraere sontuosamente „
e di ciò pur vi ringrazio ; perchè debbo ren-
dere grazie a qualunque gii fa onore e pia-
cere; da che part-ecipo anch’io dell’uno e
dell’altro . Ii gran Mansredi ora non istà
male, ina in raodo però che sempre il ma-
le si aspetta. Egli ha rinunziato le acque?
e peiisa di passarsi la state entro la specu-
la ; io però nou lo credo, e improvvisamem
te gli verrà voglia d’unpoco dicampagna,
della quale se mai ha avuto bisogno, lo ha
presentemente. Quando costà il signor Giu-
seppe Marsoni vi desse uno scudo o sia fL
lippo per me, pigliateio, che qui poi mel
farete avere come prima potrete . So ch’egli
avrà piacere di riveriryi e vederyi. Io sono
aì solito .
loading ...