Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 11): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-11]

Seite: 232
DOI Seite: 10.11588/diglit.28089#0240
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd11/0240
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
2^3 L E T T E R E

buon cuore abbiate per il fratel vostro? il
quale certamente non ha fatto cosa, che
possa l’odio vostro meritare.

Circa le pitture io vi aspetterò, ma non
posso dubitare che non avessero a piacere
a quel signore , per cui si cercano , e i prez-
zi sono più discreti che gravi, e non mi
dite il contrario . Yi torno a dire che quel»
li, che cerchino quadri, sono alquanto ra-
ri, ma i quadri buonissimi sono più rari
ancora. In casa Belluzzi vi sono buone pit-
ture, e credo che se ne potessero avere al-
cune, ma tuttavia questa ègente, che non
ha bisogno di vendere . Y’ha un quadro del
giudicio di Salomone di monsieur Poussi-
no, l’unico che sia in Boiogna, ed è un
quadro da re.

Fuori di Bologna mi sono ricordato dì
un rame bellissimo delI’Aìbani con moltis»
sime fìgure, il quale era in casa del Pasi-
nelli, e fu da suo cognato venduto 5oo.
luigi. Morì poi il cavaliere, che ìo coin-
però, e so che l’erede, dieci anni sono ,
rni disse che volentieri lo avrebbe vendu*
to, e certo lo darà a minor prezzo ; il più
&i è che più lo abbia. So che vi avea an-

cora
loading ...