Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 11): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-11]

Seite: 245
DOI Seite: 10.11588/diglit.28089#0253
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd11/0253
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
Inedite»

re. I miei fratelli e i miei figliuolì tuttì
sono in villa, chi di qua chi di là. Io ci
sono stato, e sono stato lungo tempo in
Ferrara, dove può essere che a tempo più
fresco io ritorni ; ma in qualunque luogo
sempre avrò innanzi il merito vostro e gli
obblighi miei, e vorrei poter dire ancor
l’amor vostro. Addio, e col solito affetto
e con la solita cordialità io mi dico .

★o*o*o+o*c*o+o*c*o*o*o*o*

XXXL

Bologna 22. settembre 1744*

•A- tutti i particolari dell’ultima vostra gen-
tilissima io qui sono a rispondere, e inco-
minciando vi dico, che voi non dovete in
alcun modo scusaryi della tardanza nello
scrivere; conciossiachè io non esigo da voi
più di quelìo, che voglia il vostro como-
do, quantunque il mio desiderio sarebbe
ricevere ogui giorno alcun vostro scritto.
Non ho che una volta sola ricevuto dal

Q 3

Pa-
loading ...