Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 11): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-11]

Seite: 266
DOI Seite: 10.11588/diglit.28089#0274
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd11/0274
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
2,65 L E T T E R E

biosa e titubante con cui elia la Ieggeva
JN"on so se in luogo di quelle eccelse ada-
mantine ti piacerà più snperbe adamantine,
e in luogo di quel passo : E seco delle Orea-
di Lo stuolo un suon d' alto lamento fc',
sia per piacerti più : Lo stuol di meste no-
te i monti empie. Io avrei mille altre cose
a dirti, se il ternpo il comportasse; ma io
le riserberò ad altra lettera. Intanto non
ometterò di dirti in modo niuno, cbe io
t'amo et’arao tanto che non so se più ami
me stèsso ; che mio fratello mia madre e
tutta la casa mia ti si raccomanda, e son
pieni del desiderio di te e della amabilis-
sima compagnia tua, Sta sano ed amami
come fo io te .
loading ...