Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 11): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-11]

Seite: 310
DOI Seite: 10.11588/diglit.28089#0318
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd11/0318
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
3lO L E T T E R E

Altre cose mi ha detto italiane e latina
tutte belle e da gran maestro. Ma fra tut-
ti i sonetti parmi che questo che v’ho scrit-
to occupi il primo luogo e il più onora-
to ; che pare che vada molto vicino a quel-
li, Fiamma del ciel ec. Fontana di dolore
ec. dì quel divino ingegno, a cui egli ri-
ferisce tutte le poesie sue italiane, e in
tutte il vi fa entrare. Delle altre cose che
ho veduto in Padova belle e che mi son
piaciute , come d’un quadro del vostro Gui-
do, della memoria del Bembo, di Spero-
ne Speroni fattasi in italiano da lui me-
desimo, di due cortili del Palladio che so-
no nella Certosa , e di altre cose vi scri-
verò poi . Del Manfredi che è? lo gli ho
scritto alcune settimane sono ; ma temo la
lettera non sia perita ; perchè io non ho
ancora veduto risposta alcuna, e la dovrei
pure aver yeduta .
loading ...