Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 11): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-11]

Seite: 318
DOI Seite: 10.11588/diglit.28089#0326
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd11/0326
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
3l8 L E T T E R É

e quando ancora così :

O isoletta, che fuori alzi la fronie

Del lago, e nulla alle pià vaste e conte

Cedi, benpJi elle ìrt oceàn sien nate .

Vedete fìn dove mi porta l’amore; che non
an ossisco scrivervi queste cose, le quali se
voi approverete, bene sta, ed allora le ap-
proverò ancor io ; se non , pure approve-
sete l’amor mio, ch’è tanto , che più esser
non può, e che solo io desidero e voglio
che voi in me approviate. Saluterete a mio
nome il signor Lazzarini, se crederete be-
ne di farlo ; voglio bene che crediate ben
di farlo e col sig. marchese Poleni e col
signor Volpi, e sopra tutti col mio Mor-
gagni, a’quali vi prego tenernù raccoman-
dato , ma a niuno più che a voi stesso «
State sano , Algarottino mio .
loading ...