Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 11): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-11]

Seite: 323
DOI Seite: 10.11588/diglit.28089#0331
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd11/0331
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
IWEDITS.

Sz5

DEL MEDESIMO
XVII.

Vicenza 11. agosto l’jZz.

Io vi scrivo pure da Yicenza, ove tutta-
via sono , e dove aspettava alcuna lettera
vostra con quella premura appunto , con
cui soglio aspettar le lettere vostre. Ma o
sia che voi non m’abbiate scritto, o che
mio fratello ( il che credo più tosto ) norx
mi abbia fatto ancora avere le letle.re mie,
non sapendo egli per avventura se io sono
più in Vicenza o no; io non ho avuto a
questi dì una sì desiderata e sì aspettata con-
solazione la quale quanto meno ho, tan-
to più io non devo mancare a me mede-
simo, dandomi quella che è pure in raa-
no mia, di scrivere a voi e di darvi del-
le nuove di me, ii quale vado vedendo e
rivedendo queste divine opere del Palladio
senza saziarmi giammai di loro dopo averle

X 3 ben
loading ...