Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 11): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-11]

Seite: 325
DOI Seite: 10.11588/diglit.28089#0333
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd11/0333
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
Ìnedite. 5a5

Santo gran facitor di sonetti di canzoni e
di capitoli, e grandissimo recitatore di lo-
ro ; così che non la cede nè a’ Vicini, nè aì
Grazioli, nè a tutta quella imrnensa schie-
ra di coglioni febei di costà. Un altro pu-
re ho c-onosciuto dottore Antonj medico di
professione e poeta altresì. Questi si è un
uorno di somma civiltà e politezza, e dot-
to altresì, per quanto da una o due volte
che con lui mi sono intertenuto ho potu-
to dedurre * Egli mi ha dato questa mat-
tina da leggere due sue tragedie, una Me-
rope e Faltra la congiura di Bruto e Gas-
sio ; due argomenti difsìcili e malagevoli ;
il primo perchè fatto e rifatto tante volte ;
il secondo non dirò già perchè sattoj per-
chè si può dire che lo sia come non fat-
to ) massime parlando della tragedia dels
àmico nostro, ma perchè sterile per sè me-
desimo e secco . Yoi potete credere che
sono avido di leggerie ; e sì lette che le
àvrò ve ne darò nuova, nel che vorrei po-
tere esser lungo . Questó inedesimo dotto-
te , di cui vi parlo , non contento di aver'
fatto queste due tragedie j le quali mi di-
ce aver già mandate costà al dottor Mar«

X 3 telli
loading ...