Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 11): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-11]

Seite: 346
DOI Seite: 10.11588/diglit.28089#0354
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd11/0354
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
546

L E T T E n E

DEL MEDESIMO

XXII.

Bologna 9. seuembre xySa.

I\isponderò prima partitamente alla soa-
vissima vostra lettera de’ »8. agosto , poi
verrò a quello ciie mi dite neil’ umanissi-
ino foglio che alla medesima avete aggiun-
to. Per aitro mi scriverete voi delie beltà
di Yicenza a vostro agio ; che sapete che
io non sono studioso di queste cose, se non
quanto me ne fate esser voi , ii qual pc^
treste anche farmi divrentar astrologo , se
voleste . Piacemi che l’una delie tre mu-
tazioni che io credei poter farsi in que’vo»
stri versi O isoletta, vi sia piaciutaj e quel-
la per avventura avete scelto che averei
scelta ancor io ; e veramente l’ una delle
altre due commettea gran colpa a cacciar
fuori da que’versi la parola altera, che co-
sì ben yi stava. Sicchè parmi che abbiate

ben
loading ...