Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 11): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-11]

Seite: 362
DOI Seite: 10.11588/diglit.28089#0370
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd11/0370
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
56a L E T T E R E

ta di Gio: Pietro , che con esso lei sta
lavorando ua egloga. Jeri si sposò la sig.
marchesina Ratta con somrao contento di
tutti ; la madre vi saluta. La fretta non
mi permette più. State sano , Algarottino
mio .

'k O ★ O k O ★ O k O ★ O "k O * O * O ★ O k O ★ O ★
BEL CO N T E

ALGAROTTI

XXIV.

Venezia, ij. settembre iy3a.

lo son venuto l’altro ax di Padova mez-
zo malato a Yenezia, per compiacer prin-
cipalmente alle premure di mio fratello e
di mia madre, la quale stimava che essen-
do io vicino a iei potessi rimettermi più
presto del mio male ; da cui avvegnachè
io sia libero in tanto che son già due gior-

ni.
loading ...