Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 11): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-11]

Seite: 371
DOI Seite: 10.11588/diglit.28089#0379
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd11/0379
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
Ineditk. 3-71

cìie ora vi mando ; che molti ve ne sono
sopra tale argomento. Quanto alla vostra
canzone sopra la Carrara, sarete seryito.
Bingraziovi poi con tutto, ma con tutto ii
cuore, il mio Algarottino, e delle vostre
espressioni, e della cura che vi prendete
di quel tale afsare ; e so che sto bene stan-
do appoggiato a voi, e bene ne riuscirà,
riuscendo quello che Dio ne vorrà. Se voi
siete per venir qua, io comincio a deside-
rar meno di essere in Padova . Ma quan-
do sarà che voi vegniate ? Questo sig. se-
natore Zambeccari mi ha ordinato di nuo-
vo che io vi ricordi di quel tabacco di Por-
togallo . Yedete dunque che fare debba io ,
Egli ha ora in casa la co: di santo Stefano.
che venne jeri con grandissiino seguito e
partirà giovedì , e forse che sabbato sarà
qui D. Carlos. Ma che importa a noi? A
me importa bensì che voi stiate sano, Al-
garottino mio soavissimo, Addio , addio .

A a 3
loading ...