Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 11): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-11]

Seite: 405
DOI Seite: 10.11588/diglit.28089#0413
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd11/0413
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
I N E C I T E .• 4° 5

DEL MEDESIMO
XXX.

Padova a4* ottobre ijZz.

Eccoti Tendecasillabo da metter in fron°
te alla prima parte della raccolta, che non
ha un’ora che è fìnito. Perchè tu vi scor-
gerai mille difetti che non vi posso veder
io , che ho ancora la mente calda . E se
ve li correggerai, ella sarà una delle soli-
te tue opere di carità verso di me .

Questo poetico picciol libretto

Che vedi, o candido lettor, pur ora
Di tiscia e morbida pelle coperto, etc.

Felice il mio endecasillabo, se sarà appro-
Vato da te , da cotesti altri alunni delle
muse , e se infine sarà degno di stare in-
nanzi a’ versi tuoi ! Della lettera al Man-
fredi ne ho fatto ben da eento versi, ©

la
loading ...