Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 12): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-12]

Seite: 23
DOI Seite: 10.11588/diglit.28090#0031
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd12/0031
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
N E D I T È .

DEL CONTE

ALGAROTTl

XXXIV.

Paclova 4* novembre iy52»

lo vi scrivo queste due righe con tal fret^
ta e con l’animo così turbato , che io non
so bene ciò che io vi scriva . Io son par-
tito non ha un nxezzo quarto d’ ora, nel
quale son venuto a casa mia volando, dal-
la casa deU’amico. Egli mi ha detto tutto
ciò che egli vi ha scritto ; e dove dovrei
rallegrarmi , io nol posso fare del tutto *
Mille cose da ogni parte mi si presentano
all’animo, che non mi lasciano acquetare .
Ma che ? Yoi vi vedrete qual co.sa sia il
migliore per voi . Sallo Iddio, se io altro
desideri al rnondo, che ciò che può pia-
cervi. Ma questa appunto è la cagione deE
la agitazion mia. E’rni pare che questo pro-
B 4 getto
loading ...