Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 12): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-12]

Seite: 41
DOI Seite: 10.11588/diglit.28090#0049
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd12/0049
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
Inedite. 4*

sotto questo sole ella ha da andar pur co*
sì. Addio, Zanottino mio dolcissimo, del-
le nuove del quale io ho più sollecitudine,
che non ho di ine medesimo. Addio. Ad-
dio .

•*o*o*c*o*c*o*c*c*c*o*c*o*

D I

FRANCESCO M.A ZANOTTI
XXXVIII.

Bologna 18. novembre

Ho aspettato fìno all’ ora presente ( che
sarà l’una e mezzo di notte ) per avere 1©
vostre lettere di questo ordinario. Ma an-
cora non son venute ; ed io non debbo,
nè voglio tardar più . Ma quale agitazion
d’ animo mi produce una tal tardanza ! Non
potrei dirvelo , quand’ anche il volessi . Ma ,
caro Algarottino mio , perchè non rni ave-

te
loading ...