Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 12): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-12]

Seite: 64
DOI Seite: 10.11588/diglit.28090#0072
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd12/0072
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
64 Lettere

delle quali mi vorria troppo tempo per
iscrivervi partitainente ; comechè quella delF
amor mio verso di voi fosse così grande ,
che mi parea la maggiore di tutte. Ma
di queste cose e di molte altre quanto
prima , siccome io spero, a lungo parlere-
mo ; siccome allora e della edizione delle
poesie vostre , per le quali ho pur piace-
re che parliamo innanzi su certe cosette,
intorno alle quali io non potrei esser sod-
disfatto per via di lettere . Con tutto ciò
se quest’ ordinario nou m’ aveste per av-
yentura mandato le poesie vostre latine,
non lasciate di mandarmele ; che sarà per
me gran piacere i’ aver pure per tempo il
piacer di leggere cose vostre, che sapete
con quanta avidità io .-mglio leggere . Io
mi credo che a quel tempo pure , se pia-
cerà a Dio , io avrò finito quella mia pi-
stola , o altro che sia ; la quale , comechè iì-
nita ora, dee esser ripulita iu mille luoghij
il che mi parrà più difilciie che il resto,
quando volessi arrivare a contentarmene.
Dell’ endecasillabo poi mio non posso dir-
vi con quanta ansiosità io aspetti il giudi-
zio vostro , che suolmi esser sempre sopra

ogni
loading ...