Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 12): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-12]

Seite: 100
DOI Seite: 10.11588/diglit.28090#0108
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd12/0108
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
ioo L E T T E II t

rete voi se sieno migliori del viaggio, che
avete fatto , il quale come vi è stato co-
modo, così desidero che vi sieno ancor
le persone . Fin qui senza accorgermi , par-
mi di aver risposto a tutti i capi della vo*
stra dolce lettera . Yenendo dunque a me,

10 ho cominciato a questi dì a rileggere
le poesie vostre che mi lasciaste , e dei-
le quali tanto più vi ringrazio, quanto più
le rileggo , quantunque in uno o due luo-
ghi io abbia contrastato alquanto con quel-
la mano, che voi tratto tratto avete se-
gnata accanto ad alcuni sonetti, la qual
mano volea che io riputassi tra i più bel-

11 alcun sonetto , che io non ho reputato
tale , ed a cui più volentieri alcun altro
ne sostituirei di quelli, che Ia mano non
ha accennato ; nel che per dir vero io I’
ho accusata di negligenza assai . Ma in
questo io xni prenderò quella libertà , che
più debbo all’ amor vostro che all’ inten-
dimento mio, e cosi tratto tratto farò al-
cune piccole mutazioncelle, secondo che
mi parrà che i componimenti stessi xuel
permettano ; quantunque essendo così bel-
li, com’e’ sono , e inolti di loro a mio

giu-
loading ...