Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 12): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-12]

Seite: 116
DOI Seite: 10.11588/diglit.28090#0124
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd12/0124
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
il 6 Lettere

quella schiera delF endecasillabo al Volpì

che voi vorreste conoscere un po meglio ,

10 ho inteso gli amici del Yolpi istesso ,
come per esempio quel Burdegato, di cui
hannovi in quel suo libro alcune elegie, il
Morgagni , se volete, ma che però non vor-
ria stare a quel ch’io credo sotto al Yol-
pi, ed altri tali, de’quali per dir vero ora
non mi sovvengo . II sonetto poi che voi
lodate tanto, scritto alMontenari, è fattò
per una dissertazione sua scritta sopra il
teatro olimpico del Palladio che è in Vi-
cenza ; al qual teatro aliude altresì l’ ulti-
mo terzetto d’ un altro sonetto indirizzato
al medesiino Montenari, che dice, s’ionon
erro :

Lunge pgr l'ahe logge aUo rìmbomba

11 teatro da tui con tante carte

Piii che dal suo Palladio ornato e chiaro.

Piacerammi altresì il porre l’argomento al-
la canzona : Già due volte ec., e all’altra:
JYon la Lesboa, e a tutti gli altri compo-
nimenti che m’accennate, ma sopra tutto
a quelli che sono a voi indirizzati, o ne’
loading ...