Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 12): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-12]

Seite: 118
DOI Seite: 10.11588/diglit.28090#0126
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd12/0126
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
i 18 Lettkrk

fo docile da rimettersi agevolmente a cio
che io gli dissi. Io credo omai che noa
yni resterà altro da dirvi , qaando v’avrò
detto che ho riceyuto e ie cantate e TAna-
creonte , de’ quali vi ringrazio senza Jhne j
e che io v’arao ; il che però non posso
mai dirvi tanto, che io il dica abbastanza.
Addio , Zanottino mio dolce . Amami co-
jne fai, e sta sano, Roccomandami al sig.
Gio: Pietro, il qual credo che a quest’ora
avrà ricevuto una lettera mia . Addio .
loading ...