Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 12): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-12]

Seite: 132
DOI Seite: 10.11588/diglit.28090#0140
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd12/0140
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
1&3 L E T T E R E

cioè che io vi amo e tengo caro senza fL

ne. Addio ,

:*0*:

D I

FRANCESCO M.A ZANOTTI

\

LYII.

Bologna i5. gennajo 1734.

T anto più m’è piaciuta la vostra satira,
quanto più 1’ ho riletta ; che l'ho riletta
più e più volte, e serapre con maggior pia-
cere; nè credo che l’amore ch’io porto ad
Algarottino mio , per quanto grandissimo
egli siasi, potesse ingannarmi di tanto ; di
che io credo fermamente il mio giudizio
tanto incorrotto , quanto vero , Questo è
quello che posso per ora scrivervi della sa-
tira vostra, la quale io chiamerei più volen-
tieri sermone, che satira •, non perchè ella

non
loading ...