Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 12): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-12]

Seite: 158
DOI Seite: 10.11588/diglit.28090#0166
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd12/0166
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
4 58

L £ T T £ R É

z? /

FRANCESCO M.A ZANOTTI
LXIII.

Bologna 24* fébbrajo 1784.

Vi scriverò tanto più brevemente, quan*
to che non voglio che voi vi avvezziate ad
aver lettere lunghe, senza scriverne voi nèm-
men delle brevi . L'invoko che il signor
Mercantelli mi scrisse di mandarmi, non
è ancor giunto, e tarderà forse a giunge-
re parecchi dì -, che le truppe spagnuole , le
quali hanno ingombrato Toscana tutta , e
tutte le strade onde si viene a noi han-
no pure occupato le vetture tutte, dando
fatica agli uomini ed alle bestie, cosi che
nulla per ora passarci può di colà, che non
sia spagnuolo. Spero tuttavia che le strade
tra poco si sgombreranno, e Finvolto così
italiano, com’ò, verrà. Intànto lepoesie vo-

stre
loading ...