Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 12): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-12]

Seite: 169
DOI Seite: 10.11588/diglit.28090#0177
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd12/0177
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
Inedite.

D I

FRANCESCO M.4 ZANOTTI
LXVI.

Bologna 27. marzo

T>

X er quanto veggo , voi siete divenuto gran
critico delle rnilitari imprese ; ma non per
questo farete che io perda l’amore alla na-
zione *spagnuola , la qual pare esser barba-
ra a questi signori dell’osservatorio ; per-
ciocch’ella non sa e non cura nè men di
sapere Ie giuste misure dell’anello di Sa-
turno ; ed io le perdonerò volentieri que-
sta ignoranza, se ella saprà prender Napo-
li . Ma che mi dite voi di noviziato , ciò
che ha fatto meravigliar Madama che vi
tenea per professo ? Ben si vede che Ro-
ma è la più gran città del mondo , giac-
chè a farvi la professione vi vuol tanto .
Se però queiia taarchesa dall’ottica si por-

terà

r
loading ...