Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 12): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-12]

Seite: 182
DOI Seite: 10.11588/diglit.28090#0190
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd12/0190
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
i&a Lettere

qual mi piace però che voi riguardiate co^
ine un errore : e lasciandovi in questa sup-
posizione , desidero che per 1’ innanzi vi
emendiate, non già per soddisfare a quel-
la creanza che voi dite doversi apparare in
Francia o in Inghilterra , ma a quell’amo-
re cne apparaste già inltalia. Se il signor
Mortimer vi ha fatto cortesie, ha fatto quel-
lo che far debbono tutti gli uomini che vi
vedono e vi conoscono : ma se egli ve le
ha fatte per ainor mio , e se voi le avete
ricevute come tali, voi et egli avete fatto
a me cortesia somma , di cui senza hne
ringraziar vi debbo. Nelresto, io non so ,
Algarottino mio , quanto io vi voglia cre-
dere sopra il vostro ritorno in Italia . Io
non so quanto il cliina della Francia e quel-
lo dell’Inghilterra contribuiscano a mante-
ner le promesse : so bene che quel che de-
sidero , difficilinente lo credo ; ma quan-
Umque nol creda, l’aspetto tuttavia e l’esi-
go , e tanto l’ esigo, che non vi perdone-
rò così di leggieri (che ehe ne dica il Po-
pe ) se voi mancate : il qual autore attri-
buendo agli Dii la virtù del perdonare, ha
forse con ciò voluto diraostrarci quanto el-

la
loading ...