Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 12): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-12]

Seite: 183
DOI Seite: 10.11588/diglit.28090#0191
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd12/0191
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
I N E D r T E . l85

la sia diffìcil cosa . Se voi verrete in Itar
lia , spero di vedervi in Bologna ; in Ve-
nezia non posso sperarlo . Perchò voi do-
vreste o fermarvi qui, o ritornarvi dopo aver
visitata vostra Madre ; ciò che io non po-
trei fare alla mia , la quale è morta poco
fa . Addio , Algarottino mio .

*o*o*o*o*o*o*o*o*o*o*cb*o*

LXXI.

Bologna 39. ottobre iy36.

J3omane vi mando un’akra lettera a Mi-
lano, siccome ho veduto che voi desidera-
te. Piaccia a Dio che ella giunga quivi pri-
ma di voi ; e venendovi alle mani abbia
da fare invidia alì’ altre mie, che temo si
sien perdute. Ma se per ventura essa pu-
re o si perdesse , o non giugnesse a Milano
se non che dopo la vostra partenza ; io ho
voluto trovarvi con questa in Venezia , e
rallegrarmi del vostro ritorno . Quando ci
rivedremo noi ? Vi abbiamo pure strappa-

M 4 to
loading ...