Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 12): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-12]

Seite: 196
DOI Seite: 10.11588/diglit.28090#0204
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd12/0204
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
tfemo che più persone gli leggano , e cosi
ndiremo il giudizio dei più . Quanto alle
vostre mode, che mio nipote mi ha comu-
nicate, io non vi farò un commento; che
a me non piace di farne, e a voi non fa
d’uopo. Dirò solo che mi sono piaciute as-
sai, anzi, toltone alcun luogo che ora non
mi sovviene , assaissimo . Ben è vero che
$e facendo molti componimenti di cotesta
maniera , vi ricordaste poi una volta dell
Italia, fareste bene . Perchè gli ornainenti r
con che si abbigliano i Francesi e i Britan-
ni, non contengono ogni cosa; e se io co-
nosco ben loro , essi non conoscono tutto
il bello. A poco a poco la mia lettera di-
verrebbe una dissertazione, ciò che io non
voglio , quantunque difhcilmente mi riman-
ga di scrivere scrivendo a voi. State sano,
Algarottino mio, ed amatemi eome fate .
loading ...