Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 12): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-12]

Seite: 219
DOI Seite: 10.11588/diglit.28090#0227
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd12/0227
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
lNEDI¥fi? 2ig

dispiacessero , quanto ancora per giudicar-
ne in tutto ; nel che mi rimetto in voi co-
sì, che quelle sole si stamperanno, che a
voi ne parran degne , e niuna , se niuna
degna ve ne paresse. Da questo istesso po-
tete intendere che io non vi fo molta fret-
ta ; perchè io vi darei troppa noja, se vi
pregassi a voler consumare alcun giorno in-
tero a leggere e considerar cose mie . Io>
dunque non vi fo fretta niuna; a voi sta-
rà di dimostrarmi il vostro amore con usar-
la maggiore di quella , che io vi fo . Sta-
te sano, Algarottino mio , e se non pote-
tete voi amar me , non lasciate però di
credere che io amo voi. State sano ,

/

/
loading ...