Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 12): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-12]

Seite: 276
DOI Seite: 10.11588/diglit.28090#0284
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd12/0284
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
L E T T E R E

P76

XCIX.

Vedrana 1. luglio 1758,

Avenbo.vi scritto altra lettera questa raat-
tina, vi scrivo ora questa risponclendo alla
%7ostra , che ora ricevo insieme con l’ora-
zione del signor Sibiliati ; la quale ho let-
ta in parte , e mi è paruta giudiciosa co-
rae voi clite ; così che spero che tale mi
parrà ancora quando Favrò tutta letta . Rin-
grazieretene intanto l’autore, se gli scrive»
te, a mio noine. lo ringrazio voi e di que-
sto a norae mio , e della cera venuta da
Venezia a nome della marchesa , la quale
vi saluta senza iìne. Venendo alle nuove,
3a vostra lettera m'è piaciuta per ogni par-
te, ed anche per la coniidenza che voi rai
fate del vostro pronostico . Vi dirò quello
che io ne giudico , e poi vi signiiicherò
quello che ho tenuto iìn oi'a neH’ani-mo
senza farne parola a niuno ; e voi ne giu-
dicherete voi . Non posso credere che Ia
porte di Spagna , atteso massiraaracnte il

ca*
loading ...