Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 12): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-12]

Seite: 283
DOI Seite: 10.11588/diglit.28090#0291
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd12/0291
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
Inedite»

285

CII.

Bologna 19. marzo 1764.

N on posso rendervi grazie che bastino nè
all’obbligo, nè al desiderio mio . 11 primo
tomo delle vostre opere mi è stato carissi-
mo. Egli è egregiamente stampato , e mi
rallegro con voi che la bellezza della stam-
pa corrispohda alla bellezza dell’opera. La
lettera poi manoscritta (x) a me diretta è un
altro motivo , per cui debbo ringraziarvi
e lodarvi insieme , nè so delle due cose
qual più mi faccia. Vedete però , se ma-
nifestate cotesti sentimenti, di non ofsen-
der troppo i Fiorentini. Quanto a me, io
vi sono moìto tenuto, e vi ringrazio viva-
mente del sommo onor che mi fate . Ciò
però, che più ch’altro m’è piaciuto nella
vostra lettera , si è il vedere che abbiate
potuto così ricrearvi, stando come mi di-

te

(1) Lettera al Zanotti sopra l' Accademia
della Crusca . V. T. X. pag. ao3.
loading ...