Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 12): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-12]

Seite: 321
DOI Seite: 10.11588/diglit.28090#0329
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd12/0329
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
J N E D I T E .

02.1

X.

Bologna ìg. marzo iy38,

.A. questa ora il vostro lìbro è stato letto
da molti, fra’quali la maggior parte ne di-
ce bene , e lo trova saceto e brìilante , e so-
pra tutto i sistemi spiegati con molta chia-
rezza fanno il maggios pregio del libro . AI-
cuni poi innamorati di quella sola lingua
italiana, che si trova diffusa nell’abecedario
della crusca , non si sanno accomodare a
quelle parole di tolette , cochetteria , ec,
che voi avete tolto in prestito dai France-
si. In somma tutta la critica, per quello ho
lin ora inteso, cade sopra lo stile . Ma gra-
zie a Dio voi li avete già prevenuti nella
vostra prefazione, protestando di scrivere
solamente per essere inteso , onde se essi
intendono senza il bisogno di cercare le
parole nel dizionario , non hanno di che
lamentarsi di voi. II march. Guido è uno
di quelli, a cui voi siete piaciuto assai e
che vi ha letto con molta attenzione, e vi

To; XII. X

assi-
loading ...