Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 12): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-12]

Seite: 346
DOI Seite: 10.11588/diglit.28090#0354
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd12/0354
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
346 L E T T E R E

Volpe al Pasquali. Bisogna ayer pazienza e
sacrifìcare il piacere di averla presto stam-
pata a quello di compiacerlo . Non dufcita-
te ch’io faro in modo ch’essa sia la prima
opera che si stampi. Saranno assai più di-
sgraziate le instituzioni astronomiche, delle
quali non è ancor deciso il come si abbia-
no a pubblicare . Aveva il dottor Manfre-
di negli ultimi giorni di sua vita ricomin-
ciato da capo a ripulire le dette instituzio-
ni e a trattarle con un metodo assai dif-
serente dal primo . Ho pregato il dottor
Eraclito a volermi dare tutti quegli scritti
per dar il mio qualunque siasi giudizio, se
nteglio sia lasciar le cose nello stato di pri-
ma, o pure accomodare il vecchio col nuo-
vo . Sarà un anno dacchè feci la mia ri-
chiesta e nulla ho potuto ottenere , aspet-
tando il consenso del dottor Gabriello il
quale si trova ora in Roma per afsari d’a-
cque. A proporzione di questa ilemma voi
vedete che le Instituzioni non saranno starn-
pate , che dopo un tempo “ , per servir-

mi delle vostre medesime frasi. Colla vo-
stra lettera io ricevei da vostro fratello la
nuoya edizione del Neutonianismo . Lessi

subito
loading ...