Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 12): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-12]

Seite: 361
DOI Seite: 10.11588/diglit.28090#0369
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd12/0369
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
I N E D I T E . 36l

chè non ci siamo veduti e trattati ! Alle
questioni che voi mi proponete , risponderò
brevemente, riserbandomi a farlo più a lun-
go quando sarò con voi. Non si è ancora
cominciata la stampa delle opere del Man-
fredi ; la stampa di altri libri , ma più la
lontananza dei dottor Gabriello Manfredi
sono state cagione di questo ritardo . Do-
po Pasqua s’ incomincierà, e si darà prin-
cipio dalla cronologia. Niun monumento
hanno ancor posto per un sì celebre lette-
rato qual fu il Manfredi. Solo il senatore
Aldovrandi ha fatto fare il busto di mar-
mo da Ercole Leili, che lo ha eseguito per-
fettamente , e si crede che ne sarà fatto
un dono all’Instituto. Le buone sorelle del
Manfredi vivono abbastanza comode . II dot-
tor Eraclito dopo la morte del sratello eb-
be dal pubblico una sufiiciente provisione
per vivere. Deirelogio del Fontenelle non
vi dico nulla, perchè penso di portarlo me-
co quando verrò costà. E vero che lo ha
fatto teologo ; poichè dice che insegnava ai
giovani di Montalto la teologia, il che non
è vero . L' elogìo non è ancora stampato ,
siechè si farà istanza che sia corretto in

molte
loading ...