Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 12): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-12]

Seite: 362
DOI Seite: 10.11588/diglit.28090#0370
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd12/0370
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
OO^ L E T T E R É

niolte altre cose come inquesta, nelle quà»
li m.r di Fontenelle dice la bugia. II qua»
dro dello Zanchini è da vender, e se ne do*
mandano ancora nnlle zecchini, credo ben-
sì che lo clarebbero per meno . II canoni-
co Zanchini nli ha detto che tre anni fa
nn certo Auditore Mansanti volea dar per
esso mille scudi, ma che a questo prezzo
non se ne vuol privare . Ari è in Bologna
nna collezione o serie di medaglie di tut-
ti gì’ imperadori romani fmo a Costantino,
ed altre ancora del tempo che Roma era
repubblica . I Boschi la possiedono , gente
interessata e non bisognosa , il perchè ve*
dete che sarà diffìcile averla a buon prez*
zo . Ho procurato di avere il catalogo di
dette medagiie, ma mi clissero di non aver-
lo al presente appresso cli loro per averlo
prestato ad altri ; se voi il vorrete vedere,

10 ve lo trasmetterò un’aitra volta. Pietre
intagliate , camrnei e cose simili poche ve ne
sono in Bologna, pure ve ne sono alcune.

11 Forni bidello delle scuole, quello, se
vi ricorda, che è dilettante e mercante di
disegni, possiede ancora diverse pietre in-
tagliate e camrnei, che Yenderebbe, se vi

tro-
loading ...