Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 12): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-12]

Seite: 374
DOI Seite: 10.11588/diglit.28090#0382
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd12/0382
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
374 L E T T E R E

non approva che la fìgura della lapide sia
«juadra ( 1 ), no.n accomodandovisi troppo
bene il pensiero da voi proposto; e por per
iarla del gusto antico non si ricerca ch’es-
sa sia quadra , vedendosene ancora moltis-
sime di Jfigura bislunga. La cornice che la
deve servire per contorno, pare che al di
sopra abbia uno sporto infuori, se si con-
sidera il disegno che voi ne faceste , Aì
signor Ercole non piace questo sporto in
fuori, massime dovendo essere collocata la
lapide sotto un portico, e dentro una stan-
za, ove non è d’uopo pensare di ripararla
dalle ingiurie dell’aria, delle pioggie, e di
CGse simili. Se la lapide si farà di tre pie-
di quadri, riuscirà troppo piccola : e se fa-
rete il conto su questa propoi’zione alla
grandezza della medaglia, voi vedrete , che
questa riuscirà poco più grande del fondo
della vostra scatola. L’arca non si può fa-
re triangolare ; non essendo possibile di es-
primerla in basso rilievo , in cui non si

ponno

(1) II co: Francesco voleva a sue spese si-
tuare in san Petronio una Iapide al rinomato
astronomo Eustachio Manfredi .
loading ...