Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 12): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-12]

Seite: 394
DOI Seite: 10.11588/diglit.28090#0402
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd12/0402
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
O g4 L É "F T É R È

zia dopo il soggiorno di Torino, che par-
mi d’essere con lui una cosa sola. Spero^
che per questo conto mi anierete anche
più. Continuate ad amarmi ; datemi nuo-
ve di voi, mentre sono tutto vostro .

*0*G*G*0*0*0*0*0'*'G*0*0*0'*

XXIII.

Bologna 2 3. giugho 1744*'

Per diversi motivi io viscrivo, ma lo fa-
rò brevemente per non distorvi troppo dal-
le vostre serie occupazioni. In prirno luo-
go io mi congratulo con voi dei nuovi ono-
ri, che avete ricevuto. Voi veramente sie -
te un uorao raro al mondo . Voi sapete
procurarvi un accesso presso alle prime
corti di Europa con quella facilità, con cui
io potrei introdurmi in casa di uno dei no-
stri quaranta . In una parola io vi dirò, che
non credo che vi sia uomo al mondo, che
meritasse più di voi, che ne fosse scritta
la vita . Queste espressioni, sebbene sonO

rozzeì
loading ...