Algarotti, Francesco  
Opere Del Conte Algarotti (Band 12): Lettere Italiane — Venezia, 1794 [Cicognara Nr. 3-12]

Seite: 396
DOI Seite: 10.11588/diglit.28090#0404
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/algarotti1794bd12/0404
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
39S

L E T T E R E

XXIV.

Bolognci 6. ottobre l'jBo.

-A.VENDO io linalraente pubblicato colle
stampe quelle efemericli, i calcoli delie qua-
li, come sapete , furono da me intrapresi
fin da quel tempo, che voi ancor giovinet-
to eravate in Bologna, e che io aveva 1’
onore, e il vantaggio di passare i giorni in
vostra corapagnia, ho creduto mio dovere
di trasraettervi e presentarvi una copia di
esse in contx'assegno delBamore e della sti-
ma, che io vi professo ; e perchè io sono
sicuro delìa vosti’a coi'rispondenza , posso
ancor lusingarmi che voi aggradirete csue-
sta mia attenzione. Che ne dite, sig. con-
te gentilissiino ? Si sarebbe egli detto, quan-
do queste efemeridi da me si cominciaro-
no, che io poi avessi dovuto spedirvele in
Prussia, ove voi divenuto chiaro per tutto
il monclo, risplendeste sopra di ogni altro
alla corte di quel sovrano? Scusate questa
digressione e riflessione } che qui non ha

luo-
loading ...